Polpette avvelenate a Palma, ucciso "Giorgio": la mascotte del paese

Sui social, tanti cittadini hanno invocato l'intervento delle forze dell'ordine e l'avvio di una indagine per smascherare l'assassino del cane randagio

(foto ARCHIVIO)

"Giorgio" - un cane randagio che veniva accudito dai volontari di Palma di Montechiaro - è stato ucciso da una polpetta avvelenata. La foto della carcassa del cane ha fatto già il giro dei social, sollevando indignazione in tanti cittadini. Molti hanno anche invocato l'intervento delle forze dell'ordine e l'avvio di una indagine per smascherare l'assassino di "Giorgio".  

L'appello dell'assessore D'Orsi: "Segnalate la presenza di esche avvelenate"

Già nei mesi scorsi, a Palma di Montechiaro, si erano registrati episodi simili. E infatti l'assessore D'Orsi aveva lanciato, appena pochi giorni addietro, un accorato appello affinché venissero segnalate eventuali, sospette, esche. 

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • L'esplosione del mercato di Gela, c'è una vittima: si aggrava la posizione del commerciante di Grotte

  • Camilleri lotta fra la vita e la morte, Racalmuto lo ha già dimenticato

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

  • Camilleri resta in Rianimazione, il retroscena: 20 giorni fa si era rotto il femore cadendo in casa

  • Uccise il giudice Livatino, Pace torna a Palma con un permesso speciale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento