Polpette avvelenate a Palma, ucciso "Giorgio": la mascotte del paese

Sui social, tanti cittadini hanno invocato l'intervento delle forze dell'ordine e l'avvio di una indagine per smascherare l'assassino del cane randagio

(foto ARCHIVIO)

"Giorgio" - un cane randagio che veniva accudito dai volontari di Palma di Montechiaro - è stato ucciso da una polpetta avvelenata. La foto della carcassa del cane ha fatto già il giro dei social, sollevando indignazione in tanti cittadini. Molti hanno anche invocato l'intervento delle forze dell'ordine e l'avvio di una indagine per smascherare l'assassino di "Giorgio".  

L'appello dell'assessore D'Orsi: "Segnalate la presenza di esche avvelenate"

Già nei mesi scorsi, a Palma di Montechiaro, si erano registrati episodi simili. E infatti l'assessore D'Orsi aveva lanciato, appena pochi giorni addietro, un accorato appello affinché venissero segnalate eventuali, sospette, esche. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • L'incidente lungo la strada per la Scala dei Turchi: 59enne muore dopo quasi un mese d'agonia

  • Totano gigante si arena sulla spiaggia: curiosità e incredulità a Punta Grande

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento