Indagato il sindaco di Palma, la Procura: "Ostacola le demolizioni per procurarsi ingiusti vantaggi elettorali"

L'accusa: "Procurando ai proprietari degli immobili abusivi un ingiusto vantaggio di tipo patrimoniale"

L'ingresso del Comune di Palma di Montechiaro

Avrebbe "ostacolato, in tema di demolizioni degli immobili abusivi, l'attività dei funzionari pubblici addetti all'Utc con l'emanazione di una serie di atti che prevedevano l'annullamento di gare già espletate e lo storno di fondi destinati alle demolizioni, procurando a se ingiusti vantaggi di tipo elettorale e ad altri, i proprietari degli immobili abusivi, un ingiusto vantaggio di tipo patrimoniale". E' questa una delle accuse formalizzate dalla Procura della Repubblica di Agrigento - che è coordinata dal procuratore capo Luigi Patronaggio - al sindaco di Palma di Montechiaro, Stefano Castellino. 

Non ha proseguito le demolizioni, indagato il sindaco di Palma 

Il capo dell'amministrazione è stato iscritto nel registro degli indagati per le ipotesi di reato di falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, rifiuto di atti d'ufficio e abuso d'ufficio. Dovrà comparire in Procura giorno 18. 

Ha revocato il protocollo d'intesa con la Procura

Secondo la Procura, il sindaco di Palma di Montechiaro avrebbe "procurato un ingiusto vantaggio patrimoniale a (omissis) la cui seconda abitazione di villeggiatura, abusivamente realizzata in zona di inedificabilità assoluta e attestata con sentenza passata in giudicato, veniva illecitamente mantenuta in piedi nonostante fossero già state disposte tutte le procedure per la demolizione". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento