Danni per quasi 20 milioni di euro, Palma è in ginocchio: dichiarato lo stato di calamità

L'Esecutivo, con in testa il sindaco Stefano Castellino, chiede la nomina di un commissario delegato a seguito della dichiarazione dello stato di emergenza

I danni sono stati elencati. Così come sono stati indicati gli interventi urgenti e indifferibili ritenuti necessari per scongiurare, nei limiti del possibile, analoghe future emergenze e le presunte necessarie risorse. La somma - dei danni, appunto, - è allarmante: 20 milioni di euro circa. Perché Palma di Montechiaro risulta essere, quasi per intero, devastata dagli ultimi due giorni di maltempo. E la giunta comunale di Palma di Montechiaro, sindaco Stefano Castellino in testa, hanno dichiarato lo stato di calamità naturale e quello di emergenza per eccezionale evento meteorico. 

Tromba d'aria e alluvione a Palma di Montechiaro 

La delibera è stata già trasmessa - per la precisa quantificazione dei danni e per la valutazione complessiva del contesto di criticità - al prefetto di Agrigento, al presidente della Regione, al commissario straordinario del Libero consorzio comunale, al dipartimento nazionale della Protezione civile, al dipartimento regionale della Protezione civile.

La maggioranza: "Macchina organizzativa ha funzionato"

L'Esecutivo di Palma di Montechiaro chiede la nomina di un commissario delegato a seguito della dichiarazione dello stato di emergenza.

Le scuole di Palma di Montechiaro domani resteranno chiuse

"Durante queste ore di disastro che hanno piegato la Sicilia e la nostra Palma di Montechiaro, siamo stati in costante contatto - ha scritto l'Esecutivo - con il dipartimento regionale Protezione civile guidato da Calogero Foti, con l'assessore regionale Marco Falcone, con il presidente della Regione Nello Musumeci e tutto il governo regionale. A loro il nostro enorme ringraziamento per la vicinanza e la sensibilità dimostrata, certi del loro sostegno e di un tempestivo intervento".

"Solo per il molo, per il rione Monti e per contrada Ciotta i danni sono stati stimati in circa 10, 12 milioni di euro. Ma serve la messa in sicurezza delle acque bianche come il ripristino del manto stradale danneggiato e poi ci sono i danni dei privati - ha spiegato il sindaco di Palma di Montechiaro, Stefano Castellino, - e arriviamo circa 20 milioni di euro". 

IL VIDEO. Volano gli alberi secolari e i tetti delle case, Palma di Montechiaro è in ginocchio  

Potrebbe interessarti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

  • La ricetta dei panini di San Calò

I più letti della settimana

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • "Una collega mi disse che ero stata puntata, così iniziò il mio incubo": donna accusa direttore di stalking

  • Forza posto di blocco, auto inseguita e fermata: è mistero sui motivi della fuga

  • I documenti obbligatori da tenere in auto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento