Palma, approvato il Piano triennale delle opere pubbliche

La giunta, con largo anticipo, ha varato lo strumento finanziario 2020-2022: prevista la riapertura di due scuole

Il sindaco con la giunta

Con largo anticipo rispetto al passato, la giunta municipale di Palma di Montechiaro, presieduta dal sindaco Stefano Castellino, ha approvato il Piano triennale delle Opere pubbliche 2020-2022, un libro dei sogni dei comuni che nella città del Gattopardo,  negli ultimi tempi si è trasformato in realtà.

Tra le opere che l'amministrazione comunale intende eseguire, spicca quello relativo alla sistemazione e riapertura di due scuole "Guazzelli-Livatino" e "Arena delle Rose", quest'ultima struttura verrà completata.

Altro intervento importante interesserà contrada Ciotta, interessata dalla frana negli anni passati. Nella prima annualità c'è già in essere una gara per l'indagine del luogo.

"Un altro intervento riguarda la zona Pietre cadute - dice il sindaco Castellino - nella parte alta della città, ridotta in malo modo, soprattutto dopo la calamità che si è registrata nel 2018 che ha aggravato una situazione di pericolo già esistente per gli abitanti. In questa zona l'intendimento è quella di recuperarla interamente anche per salvaguardare il patrimonio immobiliare dei proprietari e due scuole che risultano, attualmente, chiuse. Siamo soddisfatti di quello che abbiamo già realizzato, ma il cammino per sistemare tutte le zone della città che al momento non sono nelle condizioni migliori è ancora lungo. Ma grazie al lavoro di tutti i miei collaboratori sono certo che riusciremo a rispettare il programma elettorale che abbiamo presentato oltre due anni fa agli elettori palmesi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento