Feto morto dopo 30 settimane di gestazione, 9 indagati a Ginecologia

Ad essere iscritti nel fascicolo della Procura sono stati 3 ginecologi, 2 ostetriche, 1 infermiere e 3 "portantini"

Sono 9 gli indagati del reparto Ginecologia e Ostetrica dell'ospedale "San Giovanni di Dio" - 3 ginecologi, 2 ostetriche, 1 infermiere e 3 "portantini" - per la morte del feto, arrivato alla trentesima settimana, lo scorso giugno. A rivolgersi alla Procura della Repubblica - il fascicolo è curato dal Pm Sara Varazi - è stata la coppia di Raffadali che perse il piccolo. Pare, secondo quanto riporta il quotidiano La Sicilia, che la puerpera avesse tenuto in grembo, senza particolari problemi, per 30 settimane il feto. Poi, dopo non aver sentito più i movimenti, la donna si è recata in ospedale. A causa di un quadro clinico ormai allarmante, i medici hanno deciso per un taglio cesareo e il feto è nato morto.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • Forti piogge, riecco il maltempo: è allerta meteo gialla

  • Mamma di due bambini prova a lanciarsi dal viadotto, salvata in extremis dalla polizia

  • Crolla cornicione di un palazzo: terrore in piazza Cavour, evacuate famiglie e sequestrata l'area

  • Alfa Romeo si schianta contro la rotonda degli Scrittori: un 30enne è in gravi condizioni

  • Viene colto da un malore mentre è alla guida: auto contro un palo, muore pensionato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento