Blitz antidroga, concessi i domiciliari al 23enne Daniel Tabbone

La nuova misura cautelare è stata disposta dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca, Rosario Di Gioia

foto archivio

Daniel Tabbone ai domiciliari. Il 23enne di Menfi principale indagato dell’inchiesta “Fast food” ha lasciato il carcere. La nuova misura cautelare è stata disposta dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca, Rosario Di Gioia. Secondo quanto riferisce l’edizione odierna del Giornale di Sicilia, è stata accolta l’istanza avanzata dal legale del ragazzo, Ninni Giardina. Lo stesso, che ha avanzato l’istanza di patteggiamento di Giovanni Pilo 22enne di Menfi. L’uomo resterà ai domiciliari.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ex isola ecologica di Fontanelle, dopo i "veleni" arrivano i carabinieri: scatta il sequestro dell'area

  • Cronaca

    "Non violò divieto di assunzioni", la Corte dei conti assolve Mariella Lo Bello

  • Cronaca

    Tentano la truffa dello specchietto a Caltanissetta, denunciati e "rimpatriati" due "specialisti"

  • Cronaca

    Viadotto Maddalusa in condizioni precarie? Scattano nuovi controlli dell'Anas

I più letti della settimana

  • Vede palpeggiare la sorella dal balcone, scende e gli stacca l'orecchio a morsi: rinviati entrambi a giudizio

  • "Loggia segreta capace di condizionare la politica", due agrigentini coinvolti: una arrestata e l'altro indagato

  • Rubano camion e trattore, braccati dalla polizia tentano la fuga per le campagne: ladro precipita in un dirupo e resta ferito

  • Abbandonava cartoni e copertoni d'auto in via Gioeni, sorpreso e bloccato dal sindaco

  • Scoppia l'incendio in una casa, tragedia sfiorata: in ospedale un 60enne

  • L'omicidio di Alessandria, la vittima ha fatto il nome dell'assassino prima di morire

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento