Blitz antidroga, concessi i domiciliari al 23enne Daniel Tabbone

La nuova misura cautelare è stata disposta dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca, Rosario Di Gioia

foto archivio

Daniel Tabbone ai domiciliari. Il 23enne di Menfi principale indagato dell’inchiesta “Fast food” ha lasciato il carcere. La nuova misura cautelare è stata disposta dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca, Rosario Di Gioia. Secondo quanto riferisce l’edizione odierna del Giornale di Sicilia, è stata accolta l’istanza avanzata dal legale del ragazzo, Ninni Giardina. Lo stesso, che ha avanzato l’istanza di patteggiamento di Giovanni Pilo 22enne di Menfi. L’uomo resterà ai domiciliari.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Sradicano e rubano infissi dall'ex Ipia", la polizia arresta due persone

  • Cronaca

    "Il presidente di sezione è incompatibile", slitta processo a ex direttore Poste

  • Cronaca

    Le auto sequestrate sono scomparse, denunciati due quarantenni

  • Cronaca

    Pratiche di sanatoria edilizia, sono ancora oltre 6mila quelle da analizzare

I più letti della settimana

  • Incidente a Siculiana sulla statale 115, scontro tir-furgone: un morto

  • Tragedia nell’Agrigentino, 21enne travolta da un’auto: muore sul colpo

  • Auto esce di strada e resta "incastrata" nella cunetta: spettacolare incidente

  • "Un uomo sta per lanciarsi dal viadotto": la Volante corre, sbanda e si schianta contro il muro

  • "Hanno assunto il fratello del sindaco all'Iseda", dal mormorio all'urlo sguaiato: scoppia il polverone

  • "Trovati in possesso di 4 chili di hashish", arrestati 3 giovani: c'è anche una 17enne

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento