"Ha ucciso un agricoltore", il Riesame concede i domiciliari all'84enne indagato

L'anziano è accusato d'aver ammazzato il settantaduenne Liborio Plazza con il quale avrebbe avuto, da tempo, continue discussioni

Gioacchino Di Liberto

Il Riesame - accogliendo la richiesta presentata dall'avvocato Fabrizio Di Paola - ha ammesso al regime di arresti domiciliari Gioacchino Di Liberto: l'ottantaquattrenne di Alessandria della Rocca che era stato arrestato, dai carabinieri, con l'accusa di aver ucciso Liborio Plazza, 72 anni, anch'egli di Alessandria della Rocca. 

"Ha ucciso l'agricoltore", fermo convalidato 

L'omicidio avvenne in contrada Chimmesi lo scorso 12 settembre. Poche ore dopo, praticamente durante la stessa notte, i carabinieri hanno fermato – in quanto indiziato di delitto – l’ottantaquattrenne. I carabinieri della compagnia di Cammarata e quelli del nucleo Investigativo di Agrigento, con il coordinamento del procuratore di Sciacca Roberta Bruzzolani e del sostituto Roberta Griffo, in neanche 12 ore, allora, riuscirono a risolvere, nonostante la complessità, il caso di omicidio.

Freddato un agricoltore di 72 anni 

Durante l’udienza di convalida, Di Liberto si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca, Alberto Davico, accogliendo la richiesta avanzata dal sostituto procuratore Roberta Griffo che ha coordinato le indagini, convalidò  il fermo e dispose la custodia cautelare in carcere. 

L'ottantaquattreenne fermato confessa l'omicidio

Adesso, il Riesame ha accolto la richiesta dell'avvocato Fabrizio Di Paola ed ha disposto i domiciliari per l'anziano indagato. Pare che i due anziani avessero, da tempo, discussioni animate. L'episodio scatenate sarebbe però stato - secondo quanto venne ricostruito dai carabinieri del comando provinciale, durante la conferenza stampa successiva al fermo dell'anziano, quello dei lavori di manutenzione su dei canaloni per il deflusso delle acque piovane. Lavori che avrebbero, pare, determinato possibili allagamenti e frane sui terreni attigui a quelli della vittima. 

Continue tensioni e liti per questioni di vicinato, l'84enne confessa d'aver sparato e ucciso

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, derubato un corriere: portati via pacchi e soldi

  • Il Giro d'Italia torna nell'Agrigentino, la "corsa rosa" fa tappa in Sicilia

  • Mafia e droga, la maxi inchiesta "Kerkent": tre indagati chiedono di parlare col pm

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento