Nuovo rischio crolli a piazza Cavour? Allertati i nuclei speciali dei vigili del fuoco

La decisione è stata presa in Prefettura durante un tavolo tecnico: sono in arrivo le piogge e la Protezione civile regionale ha diramato l'allerta "gialla"

Sono stati allertati i nuclei speciali - quelli che intervengono in caso di terremoti e crolli - dei vigili del fuoco. E' stato deciso durante un tavolo tecnico che s'è svolto in Prefettura, ad Agrigento. Riunione - svoltasi fino alla tarda mattinata - durante la quale è stato fatto il punto sul secondo giorno, conclusosi ieri sera, di lavori di messa in sicurezza - ad opera proprio dei vigili del fuoco - del palazzo di piazza Cavour.

IL VIDEO. primo sopralluogo da parte del perito della Procura: incertezza sui tempi

Dallo stabile, in stile liberty, sono crollati, il 18 e il 30 settembre, due cornicioni di due facciate diverse. Nell'ultimo caso è stata schiacciata la tettoia dello storico bar sottostante. A partire da domani, dovrebbe cominciare a piovere - la Protezione civile regionale ha diramato una allerta "gialla" - e quindi è stato ritenuto necessario allertare, in via precauzionale, anche le squadre tecniche dei pompieri. "In questo momento, data l'ampiezza della zona rossa - rendono noto dalla Prefettura di Agrigento - non ci sono pericoli per la pubblica e privata incolumità".

L'inchiesta sul crollo di piazza Cavour si allarga: nuovi indagati, contestati anche abuso di ufficio e falso

Ieri sera c'è stato il primo sopralluogo del perito incaricato dalla Procura di Agrigento che, dopo il primo crollo, ha aperto un fascicolo d'inchiesta per disastro colposo. Nelle ultime ore, sono stati iscritti nel registro degli indagati i nominativi di altri tre proprietari di appartamenti. All'accusa di disastro colposo, sono state aggiunte quelle di falso e abuso di ufficio. "Un atto dovuto", come ha  sottolineato anche dal procuratore Luigi Patronaggio nei giorni scorsi. 

Il crollo di piazza Cavour, il Viale non resterà "prigioniero": ecco come cambia la viabilità

Dal comando provinciale dei vigili del fuoco di Agrigento, fin dai momenti successivi al primissimo crollo, i tecnici avevano parlato di "un rischio esterno". Ed è stato proprio per questo "rischio esterno" che, in via precauzionale, sono stati dichiarati inagibili gli altri due condomini attigui al palazzo. L'emergenza, già conclamata quando restavano in piedi tre cornicioni, dopo lo scorso lunedì si è, di fatto, aggravata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento