Nuove tracce nel covo di Gerlandino Messina

Nel corso di un sopralluogo sono state rinvenute impronte digitali sconosciute. Non si arresta la...

Nuove tracce nel covo di Gerlandino Messina
Non si arresta la caccia ai fiancheggiatori di Gerlandino Messina, ma sembra che ci siano delle novità in merito alla loro identificazione. Il maggiore del Ris, Aldo mattei, nel corso della sua deposizione al processo, ha infatti rivelato che, durante i sopralluoghi nell'ultimo covo del boss agrigentino, sono state rinvenute sei impronte digitali: quattro apppartenenti a Messina e al suo ultimo fiancheggiatore Calogero Bellavia, e due sconociute. Nel "rifugio" anche tracce organiche che, al momento, sono state archiviate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • Non si ferma all'Alt e fugge lungo la 115, bloccato 17enne: multe per 10 mila euro

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento