"Tira i capelli al nipote", nonna viene condannata per percosse

La donna dovrà risarcire il ragazzo e i suoi genitori: i fatti rientrano in una complessa faida familiare

(foto ARCHIVIO)

Ha tirato per i capelli il nipote dodicenne: condannata. Il giudice di pace ha inflitto infatti 700 euro di multa a una donna di 64 anni di Grotte, D.P., accusata di percosse. Il ragazzino, il 5 maggio del 2016, sarebbe stato aggredito dalla donna che gli avrebbe appunto tirato i capelli provocandogli dolore. L'imputata dovrà anche risarcire i genitori del ragazzino che si sono costituiti parte civile. I coniugi, peraltro, compariranno il 20 maggio sul banco degli imputati con le accuse di stalking ai danni della stessa donna e del marito nell'ambito di un'intricata faida familiare. L'udienza preliminare per decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio, salvo riti alternativi, si terrà i 20 maggio davanti al giudice Luisa Turco. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento