Villette sulla Scala dei Turchi, circolano i primi nomi dei proprietari-vip

Sono nomi di personaggi famosi che avrebbero investito i loro quattrini costruendo villette da capogiro. Intanto la protesta monta anche sui social network

Le foto scattate dall'associazione "MareAmico"

L’associazione ambientalista "MareAmico" tiene alta l’attenzione sulle villette che si stanno realizzando nella zona che sovrasta la Scala dei Turchi di Realmonte. Dopo l’abbattimento degli ecomostri, dopo anni di immobilismo, adesso la realizzazione di 25 villette, tutte munite di regolare permesso. E "MareAmico", nel denunciare come ormai i progetti di costruzione siano in fase molto avanzata, segnala che "in questa vicenda ci sono due fatti gravi: che si stanno costruendo 25 grossi immobili (non sono le classiche villette unifamiliari) sulla falesia con tutte le autorizzazioni compresa quella della Soprintendenza ai beni ambientali che appena tutto sarà concluso chiederà di inserire quell’area tra i beni del patrimonio dell’umanità Jekyll e mr. Hyde".

Una bordata niente male che va coniugata con quanto sta venendo fuori circa i proprietari degli immobili realizzati nella pregiatissima zona. Sono nomi di personaggi famosi che avrebbero investito i loro quattrini costruendo villette da capogiro: ci sarebbe Vincenzo Montella, attuale allenatore della Fiorentina, ma anche l’ex campione Totò Schillaci. Ed ancora, circolano nomi di ex ministri del governo Berlusconi, comici e showman

Insomma, un bel giro di nomi di grido che ha attirato l’attenzione dei mass media nazionali come il Corriere della Sera che sulla vicenda ha già pronti un paio di pezzi al fulmicotone. E sui social network il dibattito si fa serrato e oltremodo critico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • Non si ferma all'Alt e fugge lungo la 115, bloccato 17enne: multe per 10 mila euro

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento