Senza stipendio nonostante le promesse, stato d'agitazione dei netturbini

L'Usb ha chiesto un urgente e autorevole intervento della commissione di garanzia per l'attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali e all'autorità nazionale Anticorruzione rinnova l'istanza di audizione

L'Usb ha chiesto un urgente e autorevole intervento della commissione di garanzia per l'attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali e all'autorità nazionale Anticorruzione rinnova l'istanza di audizione. Il caso è quello dei netturbini in servizio a Lampedusa che sono ormai sull'orlo della disperazione.

Niente stipendi ai netturbini, nuovo stato d'agitazione 

"L’ultima retribuzione risale ad aprile - ha scritto il sindacalista Aldo Mucci - . E a questo proposito abbiamo chiesto all’amministrazione comunale, ma senza ottenere alcuna risposta, di visionare il contratto sottoscritto tra il Comune e le aziende che operano da anni nel territorio isolano. Abbiamo ripetutamente chiesto all’Anac una audizione per esplicitare i fatti ma ad oggi non abbiamo avuto alcuna risposta".

Comune pronto a pagare due mensilità, riprende la raccolta dei rifiuti  

Gli operatori ecologici della Rti Iseda, Seap e Sea, in servizio sulla più grande delle isole Pelagie, reclamano il pagamento delle mensilità di maggio, giugno e la quattordicesima. Gli stipendi, i netturbini, questa volta, li aspettavano. Erano quasi sicuri – dopo l’accordo sottoscritto al Comune di Lampedusa – che sarebbero arrivati. Non è stato però così e nei giorni scorsi hanno dato mandato alla Usb di proclamare lo stato d’agitazione. C’è un rischio, più che concreto. Ed è quello che possa andarsi  verso uno sciopero.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento