Naro, ex sindaco accusato di peculato lavorerà in una coop sociale per estinguere il reato

Calogero Cremona è accusato di avere fatto pulire la propria casa di campagna, sporca di fango dopo un nubifragio, a un operaio del Comune

Calogero Cremona

Ex sindaco accusato di peculato lavorerà in una casa per anziani e, se le relazioni sulla sua attività di pubblica utilità dovessero essere positive, estinguerà il reato. Via libera dal giudice Stefano Zammuto alla definizione del procedimento con l’istituto della “messa alla prova” anche per Calogero Cremona, medico, a capo del Comune di Naro fino allo scorso 29 aprile. Prima di lui aveva fatto la stessa scelta il coimputato Antonino Cristi, 48 anni, dipendente dell'azienda che si occupava di nettezza urbana per conto del Comune di Naro.

Cremona avrebbe incaricato Cristi di provvedere alla pulizia della strada interna della sua casa di campagna, piena di fango dopo il nubifragio, utilizzando anche un mezzo dell’ente. A Cremona, inoltre, si contesta di avere di avere fatto sostituire a spese del Comune la ruota del bobcat che si era danneggiata durante le operazioni di pulizia. L’episodio risalirebbe al 24 ottobre. Il suo difensore, l’avvocato Giuseppe Scozzari, ha chiesto, ottenendolo, di provare a estinguere il reato con la messa alla prova. Cremona lavorerà, gratuitamente, alle dipendenze della coop Pegaso svolgendo attività in una casa per anziani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento