Condannato per omicidio viola gli arresti domiciliari: 20enne portato in carcere

Lo scorso luglio, il gup Francesco Provenzano gli aveva inflitto 30 anni di reclusione. Il giovane ha però violato la misura cautelare

Ha violato, secondo l’accusa di carabinieri e Procura, la misura cautelare degli arresti domiciliari. In esecuzione di un provvedimento di aggravamento, firmato dal gip del tribunale di Agrigento, i militari dell’Arma hanno arrestato, e portato alla casa circondariale “Di Lorenzo” di Agrigento, Vladut Vasile Lupascu, 20 anni, originario della Romania, ma residente a Naro. Si tratta del giovane che lo scorso luglio venne condannato, dal gup del tribunale di Agrigento Francesco Provenzano, a 30 anni di reclusione.

"Uccisero bracciante a colpi di zappa e spranga", condannati a 30 anni padre e figlio

Proprio il ventenne e il padre: Vasile Lupascu, 45 anni, anche lui condannato alla stessa pena, sono stati accusati del brutale omicidio, a colpi di zappa e spranga, dell’agricoltore trentasettenne Pinau Costantin. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal carro di Carnevale ed è tragedia: morto un bimbo di 4 anni

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • L'incidente mortale a San Leone, arrestato il 49enne che era alla guida dell'auto

  • Psicosi Coronavirus, dirigenti scolastici sospendono le gite

  • Incidente a San Leone: auto contro un muro, perde la vita un 32enne

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento