Condannato per omicidio viola gli arresti domiciliari: 20enne portato in carcere

Lo scorso luglio, il gup Francesco Provenzano gli aveva inflitto 30 anni di reclusione. Il giovane ha però violato la misura cautelare

Ha violato, secondo l’accusa di carabinieri e Procura, la misura cautelare degli arresti domiciliari. In esecuzione di un provvedimento di aggravamento, firmato dal gip del tribunale di Agrigento, i militari dell’Arma hanno arrestato, e portato alla casa circondariale “Di Lorenzo” di Agrigento, Vladut Vasile Lupascu, 20 anni, originario della Romania, ma residente a Naro. Si tratta del giovane che lo scorso luglio venne condannato, dal gup del tribunale di Agrigento Francesco Provenzano, a 30 anni di reclusione.

"Uccisero bracciante a colpi di zappa e spranga", condannati a 30 anni padre e figlio

Proprio il ventenne e il padre: Vasile Lupascu, 45 anni, anche lui condannato alla stessa pena, sono stati accusati del brutale omicidio, a colpi di zappa e spranga, dell’agricoltore trentasettenne Pinau Costantin. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Uno dei migliori direttori di McDonald's del mondo è agrigentino, ecco la storia di Pietro Luparello

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento