Moria di pesci alla foce del Salso, il Wwf lancia l'allarme: "Non hanno più ossigeno"

Gli ambientalisti sono più che mai preoccupati: è una vera e propria emergenza che potrebbe peggiorare di giorno in giorno

FOTO WWF

Moria di pesci alla foce del fiume Salso. A lanciare l’allarme sono i volontari del Wwf Licata e Sicilia Area Mediterranea. Decine e decine di pesci agonizzanti sono stati ritrovati spiaggiati.

E’ una vera e propria emergenza che potrebbe peggiorare di giorno in giorno. Il Wwf chiede l’intervento immediato, per una situazione che allarma gli ambientalisti.

“Bisogna che le autorità competenti si impegnano ad aprire la foce, all'interno delle acque del fiume non c'è più ossigeno bisogna fare in fretta se si vuole salvare la fauna del fiume”. Queste le parole del Wwf. Non è la prima volta che accade un cosa del genere, la situazione – salvo un intervento immediato – potrebbe peggiorare. I pesci muoiono per mancanza di ossigeno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento