Accusato di contraffazione di monete in Germania, arrestato a Canicattì

L'uomo, un quarantenne, dovrà rispondere di alcuni reati connessi all'utilizzo e introduzione di soli falsi in uno stato estero

Il Commissariato di Canicattì

Gli agenti della sezione anticrimine del commissariato di Canicattì ha tratto in arresto, in esecuzione di un mandato di cattura europeo emesso dalla autorità giudiziaria della Germania, un canicattinese quarantenne ritenuto responsabile del reato di falsificazione di monete, spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate.

L'uomo, dopo un'intesa attività investigativa è stato rintracciato ed arrestato all'interno di un'abitazione del centro città e, dopo le formalità di rito, è stato condotto presso la casa circondariale di Agrigento dove è al momento in attesa di essere estradiato in Germania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

  • "Sono caduta dalle scale": ferite non compatibili col racconto, avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento