Accusato di contraffazione di monete in Germania, arrestato a Canicattì

L'uomo, un quarantenne, dovrà rispondere di alcuni reati connessi all'utilizzo e introduzione di soli falsi in uno stato estero

Il Commissariato di Canicattì

Gli agenti della sezione anticrimine del commissariato di Canicattì ha tratto in arresto, in esecuzione di un mandato di cattura europeo emesso dalla autorità giudiziaria della Germania, un canicattinese quarantenne ritenuto responsabile del reato di falsificazione di monete, spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate.

L'uomo, dopo un'intesa attività investigativa è stato rintracciato ed arrestato all'interno di un'abitazione del centro città e, dopo le formalità di rito, è stato condotto presso la casa circondariale di Agrigento dove è al momento in attesa di essere estradiato in Germania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento