Naro, minori tentano furto in edicola: uno si ferisce nella fuga

La scorsa notte i carabinieri della Stazione di Naro hanno arrestato in flagranza di reato due minorenni romeni di 17 e 15 anni, entrambi domiciliati a Canicattì, poiché resisi responsabili del reato di furto aggravato in concorso

La scorsa notte i carabinieri della Stazione di Naro hanno arrestato in flagranza di reato due minorenni romeni di 17 e 15 anni, entrambi domiciliati a Canicattì, poiché resisi responsabili del reato di furto aggravato in concorso.

In particolare i militari della Stazione, liberi dal servizio, dall’interno della propria camerata della locale caserma avevano sentito dei forti rumori provenire dall’edicola che si trova proprio di fronte al Comando dei carabinieri.

Insospettitisi, sono usciti dirigendosi verso l’esercizio commerciale, al cui interno hanno trovato i due ragazzi che, dopo aver scardinato la saracinesca d'ingresso, erano intenti a rovistare il locale e a “prelevare” sette blocchetti di “Gratta e vinci”.

Alla vista dei militari i due giovani, nel vano tentativo di fuggire, si sono lanciati da una finestra laterale dell’edicola, precipitando da un'altezza di sette metri. A seguito della caduta uno dei due è rimasto a terra e, soccorso dagli stessi militari, è stato poi trasportato d'urgenza al Pronto soccorso dell’ospedale civile “Barone Lombardo” di Canicattì, in prognosi riservata.

Il giovane rimasto illeso, espletate le formalità di rito, è stato invece trasferito nell’Istituto penale per minorenni “Malaspina” di Palermo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento