"Minacciava e perseguitava un uomo", nei guai un 41enne

E' stata chiesta una perizia psichiatrica, esame utile a capire la reale capacità di intendere e di volere dell'imputato

Persecuzione e minacce, è questa l’accusa per un 41enne di Raffadali. Lui è Francesco Randisi ed è, appunto, accusato di avere perseguitato un uomo che pensava intrattenesse una relazione con la vicina di casa, donna della quale lui, si era perdutamente invaghito. I fatti risalgono al 2015. Secondo quanto fa sapere l’edizione odierna de La Sicilia,  Randisi , avrebbe minacciato, picchiato provocando uno stato di perenne angoscia nella coppia. Per questo motivo per lo stesso il pm ha chiesto e ottenuto il rinvio a giudizio con l’accusa di stalking. L’uomo avrebbe anche usato un bastone ed un coltello. Il  tribunale ha deciso di affidare alla specialista Camilleri una nuova perizia sull’imputato 41enne. Perizie utili ad accertare la reale capacità di intendere e di volere. La  prossima udienza fissata per il 26 settembre la psichiatra esporrà i risultati medici.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento