"Ti faccio satari col tritolo", trentasettenne sotto inchiesta per minacce al procuratore aggiunto

Si tratta di Fabio Bellanca, arrestato nei mesi scorsi con l'accusa di estorsione: l'intimidazione dopo un incontro casuale al centro commerciale

"A chistu pubblico ministero l'ama fari saltari in aria col tritolo". Fabio Bellanca, 37 anni, di Joppolo Giancaxio, arrestato lo scorso luglio con l'accusa di estorsione ai danni di una donna, che sarebbe stata costretta a dargli 37 mila euro, finisce sotto inchiesta con l'accusa di minaccia grave ai danni del procuratore aggiunto di Agrigento Salvatore Vella.

Bellanca, lo scorso 17 luglio, incontrò casualmente Vella che stava pranzando al centro commerciale insieme a una collaboratrice. L'uomo, secondo la ricostruzione dell'episodio, riconoscendo il numero due della Procura, si è avvicinato per minacciarlo.

Minacce al procuratore Vella, solidarietà dei deputati M5S 

Vella ha chiamato i carabinieri che lo hanno identificato e denunciato. Adesso il pubblico ministero di Caltanissetta Stefano Sallicano gli ha fatto notificare l'avviso di conclusione delle indagini preliminari. Bellanca, che alcune settimane dopo fu arrestato per estorsione, ha nominato come difensore l'avvocato Daniele Re.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • Un empedoclino a "Uomini e Donne", Giovanni alla "corte" di Gemma

  • Sorveglianza speciale e maxi sequestro del "tesoro" del "re" dei supermercati: ecco tutti i dettagli

  • L'incidente mortale di Ravanusa, veglie di preghiera per Federica

  • L'assalto in banca con bottino record, il giudice boccia la versione degli indagati: due in cella e uno ai domiciliari

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento