In un anno sparito quasi un piccolo paese: in provincia è emergenza emigrazione

Quello di Agrigento è il territorio più colpito dal fenomeno in Sicilia: in 7 anni persi oltre 12mila abitanti, 3mila solo in un anno

Oltre 156mila agrigentini vivono ormai all'estero: oltre 12mila in più di quanti ce ne fossero solo nel 2012. 

Sono questi i dati allarmanti della nuova edizione dell report sull'emigrazione italiana realizzato dalla fondazione "Migrantes", l'organo della Conferenza episcopale italiana che si occupa appunto di fenomeni migratori e che, rispetto allo scorso anno ha inoltre registrato una perdita di residenti di quasi 3mila persone.

 Se il dato della provincia di Agrigento è il peggiore in Sicilia e certamente uno dei più alti, almeno per incidenza, in Italia, nella "classifica" dei 25 comuni  siciliani per numero di iscritti troviamo diverse città agrigentine. Terza è Licata, con 16.840 emigrati (quasi la metà della sua popolazione residente) e poi Palma di Montechiaro, Favara, Aragona, Casteltermini, Ravanusa, Agrigento e Canicattì.

Impressionanti i numeri se guardiamo al solo dato della proporzione tra iscritti all'Aire, il registro dei residenti all'estero: seconda in Sicilia è Sant'Angelo Muxaro con il 197% di iscritti in più rispetto agli abitanti (fuori confine sono 2.544, in patria soli 1291), e poi troviamo, tra gli altri, Santa Elisabetta (141%), Cattolica Eraclea (133%) e Cianciana (128,3%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Cliente preleva allo sportello e si accorge dell'incendio in banca: chiusa piazza per ore

  • Il mondo di un agrigentino a Budapest, Gero Miccichè: "Io e la Disney, una grande emozione"

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento