"In Municipio con la scacciacani", giudizio immediato per impiegato

La prima udienza, per l'indagato 53enne, è stata fissata per il 26 giugno

(foto ARCHIVIO)

Giudizio immediato - con udienza fissata per il 26 giugno prossimo - per Filippo Giarraputo, 53 anni, dipendente comunale di Menfi che venne arrestato, in Municipio, lo scorso 31 dicembre per porto di arma clandestina. A chiedere il giudizio immediato è stata la Procura di Sciacca. A concederlo il gip Alberto Davico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Municipio con una scacciacani sotto il giubbotto: arrestato impiegato comunale 

A Giarrapunto, che è difeso dall'avvocato Calogero Lanzarone, vengono contestate le ipotesi di reato: porto di arma modificata, detenzione di una cartuccia calibro 12 e di un coltello con lama di 9 centimetri. E' stato il sostituto procuratore Christian Del Turco a coordinare le indagini e ad avanzare la richiesta di giudizio immediato accolta dal giudice. L'indagato, al momento, si trova agli arresti domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Ritrovata al Villaggio Mosè la 15enne scomparsa da Palermo a metà giugno

  • Sono in arrivo forti temporali: diramata l'allerta meteo "gialla"

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Palma sotto choc per la morte di Marchese, il sindaco: "Siamo sgomenti per il brutale omicidio"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento