"Aveva hashish, marijuana e cocaina", giudizio immediato per 45enne

Il processo a carico dell'indagato, che è difeso dall’avvocato Calogero Lanzarone, inizierà il 19 marzo

L'indagato Vincenzo Orsini

Giudizio immediato per Vincenzo Orsini, 45 anni, di Menfi, nella cui abitazione, il 18 dicembre dello scorso anno, i carabinieri hanno trovato una decina di dosi di marijuana, alcuni grammi della stessa sostanza stupefacente, pochi grammi di hashish e qualche dose di cocaina. Circa 30 grammi di droga, complessivamente, ma al di là del quantitativo quello che si è evidenziato è stata la presenza, nell’abitazione, di un’ampia varietà di droga oltre che di mannite e ammoniaca, sostanze con le quali si tagliano gli stupefacenti.

Il menfitano, su disposizione della Procura della Repubblica di Sciacca, è stato posto ai domiciliari e successivamente rimesso in libertà con obbligo di dimora a Menfi. Il pubblico ministero, Carlo Boranga, ha chiesto e ottenuto dal Gip, Alberto Davico, il giudizio immediato e il processo a carico di Orsini, che è difeso dall’avvocato Calogero Lanzarone, si terrà con inizio il 19 marzo prossimo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento