Maxi truffa in Estonia, nei guai tanti agrigentini: via tanti soldi

Sul caso indaga la polizia postale, nei prossimi giorni le indagini potrebbero essere vicini ad una svolta

foto archivio

Sembravano degli investimenti convenienti, poi dietro l’angolo vi era una maxi truffa. Coinvolti sarebbero circa venti agrigentini.

Una società specializzata con sede in Estonia avrebbe raggirato tantissime persone. Il motivo era semplice, investimenti facili che poco dopo si sono tramutate in maxi truffe. Ad essere raggirato è stato un promotore finanziario.

L’uomo, un agrigentino, avrebbe creduto nel sistema e investito diversi quattrini. Il promotore ha coinvolto altra gente tra imprenditori e semplici operai, risultato: tutti truffati.

L’uomo, secondo quanto fa sapere l’edizione odierna del quotidiano La Sicilia, ha denunciato tutto. Sul caso indaga la polizia postale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La "Mare Jonio" attracca al porto di Lampedusa: sbarcano i migranti e scatta il sequestro

  • Cronaca

    Caso "Mare Jonio", l'appello del ministro Salvini: "Conto che vengano arrestati"

  • Cronaca

    Mare Jonio ad un miglio da Lampedusa, il sindaco: "I porti sono aperti"

  • Video

    Gli ambulanti protestano in consiglio comunale: "Vogliamo poter tornare a lavorare"

I più letti della settimana

  • Vede palpeggiare la sorella dal balcone, scende e gli stacca l'orecchio a morsi: rinviati entrambi a giudizio

  • Ventitreenne accoltellato per strada, "ci sono gravi indizi di colpevolezza a carico di un 19enne": scatta il fermo

  • L'omicidio di Alessandria della Rocca, il 19enne fermato: "Non l'ho ucciso io, non abbiamo neanche discusso"

  • Alessandria sotto shock, il parroco: "Morto un ragazzo dolcissimo e indifeso"

  • Rubano camion e trattore, braccati dalla polizia tentano la fuga per le campagne: ladro precipita in un dirupo e resta ferito

  • Scoppia l'incendio in una casa, tragedia sfiorata: in ospedale un 60enne

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento