Oltre 20 mila euro al Comune di Grotte, 2420 mastelli gratis per i cittadini

L'ente ha ottenuto i fondi partecipando al bando Anci – Comieco per l’acquisto di attrezzature destinate allo sviluppo della raccolta differenziata di carta e cartone

Ha ottenuto, partecipando al bando Anci – Comieco, 20.215 euro. Con questo contributo, deputato proprio all’acquisto di attrezzature destinate allo sviluppo della raccolta differenziata di carta e cartone, il Comune di Grotte distribuirà 2.300 mastelli da litri 50 per le utenze domestiche e 190 contenitori carrellati, da litri 120, per le utenze non domestiche. E’ stato mosso dunque un deciso passo in avanti per il miglioramento della raccolta differenziata dei rifiuti. 

Il progetto era stato predisposto dall’ufficio tecnico comunale, ufficio di Aro Grotte-Castrofilippo. “L’obiettivo è quello di aumentare la percentuale di raccolta della carta e del cartone. La corretta separazione dei rifiuti assicura il buon funzionamento dell’intero sistema che garantisce la salvaguardia e la tutela dell’ambiente e, nel contempo, una riduzione dei costi di conferimento in discarica. Confido – ha detto il sindaco di Grotte, Alfonso Provvidenza, - nell’impegno da parte di tutti gli utenti”. Sarà possibile ritirare gratuitamente i mastelli al deposito comunale, in via Ingrao, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 a partire da oggi e fino al 22 gennaio. Per informazioni o per concordare eventuale consegna a domicilio è possibile contattare l’ufficio al numero: 0922947521. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

  • "Sono caduta dalle scale": ferite non compatibili col racconto, avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento