Terremoto del Belice, Maria Grazia Cucinotta: "E' una ferita ancora aperta"

Quasi inaspettato l'intervento dell'attrice siciliana che ha voluto dire la su con un lungo post su Facebook, pronti i ringraziamenti del sindaco Valenti

Anche Maria Grazia Cucinotta si schiera dalla parte dei "terremotati" del Belice. L’attrice siciliana ha dedicato un post alle 200 famiglie che vivono ancora in emergenza. Sono passati 51anni da quel terremoto e Santa Margherita di Belice lotta ancora per i propri diritti.

La ricostruzione del Belice in alto mare, Musumeci: "Farò il possibile"

"A 51 anni dal terremoto, una ferita ancora aperta. Il Belice – dice l’attrice -  continua ad essere dimenticato.  A Santa Margherita di Belice circa 200 famiglie vivono ancora senza opere di urbanizzazione e in attesa di abitazioni. Per questo il Consiglio comunale si riunirà a Roma in piazza Montecitorio domani dalle 10.30. È giunta l'ora di lottare con forza e tenacia per vedere riconosciuti dopo oltre mezzo secolo i nostri diritti negati”.  A volere intervenire a ringraziamento del post ufficiale, è stato il sindaco di Santa Margherita Belice Franco Valenti: "E' una siciliana vera". Oggi il Consiglio comunale si si riunirà a Roma in piazza Montecitorio per chiedere che questa vergognosa pagina della storia siciliana si possa chiudere al più presto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • La "fabbrica" dei falsi invalidi, ispettore della Digos: "Non c'era una sola banda ma erano due"

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento