L'allarme di Mareamico: "Bombe ecologiche nel mare di San Leone"

Individuati fusti contenenti olio per motore verosimilmente persi da una nave di passaggio

Uno dei fusti recuperati

Fusti di olio minerale per motore galleggiano nel mare di San Leone, rischiando di inquinare pesantemente le acque a largo della nostra città. A lanciare l'allarme è stata l'associazione Mareamico, che ha segnalato come un diportista abbia individuato, "a circa 1 miglio al largo di San Leone diversi fusti pieni d'olio. Ne ha recuperato uno - continua l'associazione - e lo ha portato presso il porticciolo turistico".

Mareamico ha inoltre avvisato la Capitaneria di porto, che è già uscita in mare con una motovedetta, alla ricerca degli altri fusti. "Si spera che con i numeri identificativi - dice l'associazione - si possa risalire al responsabile di questo atto gravissimo per il mare e pericoloso per la navigazione".

Una semplice rottura, o l'apertura di uno di questi fusti, basterebbe per inquinare un tratto di mare potenzialmente molto vasto e per lungo tempo.

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento