L'allarme di Mareamico: "Bombe ecologiche nel mare di San Leone"

Individuati fusti contenenti olio per motore verosimilmente persi da una nave di passaggio

Uno dei fusti recuperati

Fusti di olio minerale per motore galleggiano nel mare di San Leone, rischiando di inquinare pesantemente le acque a largo della nostra città. A lanciare l'allarme è stata l'associazione Mareamico, che ha segnalato come un diportista abbia individuato, "a circa 1 miglio al largo di San Leone diversi fusti pieni d'olio. Ne ha recuperato uno - continua l'associazione - e lo ha portato presso il porticciolo turistico".

Mareamico ha inoltre avvisato la Capitaneria di porto, che è già uscita in mare con una motovedetta, alla ricerca degli altri fusti. "Si spera che con i numeri identificativi - dice l'associazione - si possa risalire al responsabile di questo atto gravissimo per il mare e pericoloso per la navigazione".

Una semplice rottura, o l'apertura di uno di questi fusti, basterebbe per inquinare un tratto di mare potenzialmente molto vasto e per lungo tempo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al celibato o convivenze di fatto con anziani: ecco come venivano "utilizzate" le prostitute

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • "Procacciavano i clienti e incassavano fino al 50% per ogni prestazione": i retroscena del blitz antiprostituzione

  • Furti di luce e acqua, scatta il blitz in due palazzine: 24 arresti in un colpo solo

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento