Mezza maratona della Concordia, Hamad e Betta vincono la 14esima edizione

In gara, in tutto, 1100 atleti. Il marocchino ha vinto in solitudine stabilendo un record

La partenza della mezza maratona della Concordia

Va a Bibi Hamad (Universitas Palermo) e Tatiana Betta (Podistica Messina) la 14° edizione della Mezza Maratona della Concordia che si è disputata stamattina ad Agrigento e che ha visto la partecipazione di 1100 atleti.

Dopo l’ingresso nella Valle dei Templi il percorso è proseguito nella via Sacra, il giro di boa è stato all’altezza del tempio di Giunone. La gara: un unico protagonista quel Bibi Hamad, atleta di origine marocchine, che ha messo tra sè e gli avversari minuti pesanti. Alla fine la vittoria in solitudine e il nuovo record del percorso con un roboante 1h10’15 (record del percorso) tempo che ha fatto comunque storcere il naso all’atleta Universitas, calato nell’ultima parte della gara a causa del vento. Alle sue spalle il compagno di squadra Vincenzo Iraci in 1h15’38. Terza piazza per un altro marocchino Abdelkrim Boumalik (Atletica Canicattì – 1h16’51) che proprio negli ultimissimi chilometri ha avuto la meglio sul più giovane atleta dell’Universtas Palermo Lorenzo Abbate (1h17’04). Simile il copione al femminile con podio per due terzi uguale alla gara di Capo d’Orlando.  Tatiana Betta che si conferma più che mai maglia Oro (novità di quest’anno del GP regionale di maratonine) ha fermato il crono a 1h25’59; a poco meno di quattro minuti è giunta Maria Grazia Bilello (Club Atletica Partinico) in 1h29’24. Terza Lorenza Immesi (Universitas Palermo) in 1h31’27; quarte e quinte rispettivamente Liliana Scibetta (Pro Sport Ravanusa) e Rosaria Patti (Trinacria Palermo).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad impreziosire la manifestazione l’esibizione della hand-bike con alla guida Salvo Campanella e la presenza di Vito Massimo Catania testimonial dell’AISA che ha” chiuso” tutti i 21,097 km spingendo la carrozzina di Giusi Colombo, affetta dalla sindrome atassica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Bonus vacanze, servirà una "identità digitale" ... e in tanti devono ancora richiederla

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

  • Nuovo focolaio da Coronavirus? Firetto sbotta: "Agrigento è Covid free da almeno 2 mesi"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento