Niente aiuti dal Governo, il Sinalp: "Siamo figli di un maltempo minore"

Monteleone: "Il presidente Musumeci sbatta i pugni sul tavolo e faccia valere i circa 800 anni di grande storia"

Il maltempo a Sciacca

Manca erogazione di aiuti da parte del Governo nazionale. A sbattere i pugni è il Sinalp Sicilia, che invoca il presidente della Regione, Musumeci, ad alzare la voce. I danni del maltempo hanno causato disagi anche in tutto quanto l’Agrigentino, diverse le famiglia che hanno dovuto lasciare la propria abitazione.

“Come al solito la Sicilia - spiega Andrea Monteleone - in una nota - non è Italia quando lo stato nazionale deve investire o erogare aiuti ed interventi, diviene di colpo Italia solo quando i siciliani debbono versare all'erario quel poco di denaro che gli rimane. Tutti abbiamo assistito ai danni causati dal maltempo su tutto il territorio siciliano, anche nell’Agrigentino. Il presidente Musumeci sbatta i pugni sul tavolo e faccia valere i circa 800 anni di grande storia siciliana che oggi la innalzano a rappresentante di un popolo e di una nazione che seppur vinta mantiene intatta la sua identità”.        

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • Non si ferma all'Alt e fugge lungo la 115, bloccato 17enne: multe per 10 mila euro

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento