Crolla una vecchia casa, vertice in Prefettura: sgomberate 3 famiglie e scalinata interdetta

A scongiurare quella che avrebbe potuto essere una vera e propria tragedia sono stati i carabinieri. I militari dell'Arma sono stati chiamati da un residente della zona che aveva notato un primo, parziale, cedimento. All'improvviso, il crollo

Il magazzino crollato in via Canonico Sorrento

Si è sbriciolato all'improvviso. Un vecchio e disabitato immobile, già compromesso dall'usura del tempo, in via Canonico Sorrento - che è una traversa della via Imera - poco prima delle ore 16 si è letteralmente accartocciato su se stesso. Tre famiglie, residenti negli immobili attigui, sono state - in via precauzionale e nella fase iniziale - evacuate. A loro, qualche ora più tardi, sembrava che se ne dovessero aggiungere altre 4, per un totale dunque di ben 7 famiglie da sgomberare.

Sul posto - non appena acquisito l'Sos per l'avvenuto crollo - sono accorsi immediatamente i vigili del fuoco, i tecnici della Protezione civile e dell'Utc di palazzo dei Giganti. 

A scongiurare quella che avrebbe potuto essere una vera e propria tragedia sono stati, però, i carabinieri. I militari dell'Arma, impegnati in servizio di pattuglia, sono stati chiamati da un residente della zona che aveva notato un primo, parziale, cedimento della struttura. Aveva smesso di piovere e il vecchio immobile aveva già cominciato a cedere: i primi distacchi si sono registrati nella parte bassa. 

I carabinieri, in via precauzionale, hanno interdetto il passaggio lungo la scalinata e poco dopo aver transennato - mentre, per fortuna, tutti erano a debita distanza - il magazzino è "collassato". Un tonfo imprensionante, il boato è stato sentito a diverse centinaia di metri di distanza. Miracolosamente, tutti illesi. Anche se la paura - forse è meglio dire il terrore - è stata tanta. 

Dopo il sopralluogo sul posto dei vigili del fuoco, che hanno messo tutto in piena sicurezza, e dei tecnici della Protezione civile e dell'Utc, in Prefettura si è svolto un vertice. Sono state tre - quella residente nell'abitazione alle spalle dell'edificio crollato, quella residente accanto e quella di fronte - le famiglie che sono state, con tanto di ordinanza firmata dai tecnici di palazzo dei Giganti, evacuate. Un totale complessivo di 6 persone. Le altre 4 famiglie, per le quali inizialmente, s'era paventato lo sgombero hanno invece potuto far rientro a casa. Nessun rischio per loro. 

Tutti agrigentini sgomberati hanno subito trovato ospitalità in casa di familiari e parenti, mentre per qualcuno è stata disposta la sistemazione in un albergo cittadino. Interdetta al transito, naturalmente, la scalinata e i responsabili di palazzo dei Giganti sono già al lavoro per redigere l’ordinanza che impone ai proprietari dello stabile un immediato intervento di messa in sicurezza per garantire la sicurezza pubblica e privata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sfonda il tetto del capannone e precipita da più di 10 metri: 29enne in gravi condizioni

  • Trova cellulare e lo consegna al Comune, finisce a processo per ricettazione: assolto

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • Chiusero una veranda con vetri scorrevoli, il Tar: "Non è abuso, non produce volume"

  • La campionessa Federica Pellegrini sceglie borse made in Ravanusa

  • Maxi tamponamento lungo la statale 640: traffico in tilt

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento