Sorveglianza speciale per il 49enne boss Vincenzo Meli

L’uomo sarebbe stato appartenente alla “Stidda” ed avrebbe aiutato il padre nelle richieste estorsive

Vincenzo Meli

Sorveglianza speciale per il boss Vincenzo Meli. Per l’uomo è stata applicata la misura di prevenzione personale con anche l’obbligo  di soggiorno nel comune di residenza. Lo rende noto l’edizione odierna de La Sicilia. Il 49enne è coinvolto nell’operazione  “Vuntur”.

Meli, attualmente, è detenuto al carcere di contrada “Petrusa”, ed è stato condannato al primo grado a 14 anni e 6 mesi di reclusione. L’uomo sarebbe stato appartenente alla “Stidda” ed avrebbe aiutato il padre nelle richieste estorsive. Meli avrebbe anche supportato il candidato e poi eletto sindaco Angelo Cascià.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • Forti piogge, riecco il maltempo: è allerta meteo gialla

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

  • Mamma di due bambini prova a lanciarsi dal viadotto, salvata in extremis dalla polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento