Si chiude l'indagine "Druso", tra i protagonisti anche gli agrigentini del blitz "Assedio"

Sono stati stroncati diversi affari illeciti sviluppati tra la Sicilia, il Lazio e la Lombardia, con radici anche fuori dall'Italia: con la Germania, infatti, esisteva un asse per commerciare in droga

Si è chiusa l’indagine “Druso”. Blitz che ha stroncato il clan Rinzivillo. Nell’inchiesta anche gli agrigentini “protagonisti” del blitz “Assedio”. La Procura della Repubblica di Caltanissetta, con il sostituto procuratore Nadia Caruso, ha chiuso le indagini preliminari dell’inchiesta Druso, che vede ben undici indagati. L’inchiesta, dunque, vede numerosi agrigentini coinvolti.

Salvatore Rinzivillo, Ivano Martorana, Paolo Rosa, tutti di Gela; Riccardo Ferracane, di Catania; Giuseppe Cassaro, 43 anni di Licata; Mario Cassaro, 49 anni di Ravanusa; Nicola Gueli, 37 anni di Licata; Salvatore Gueli, 44 anni di Licata; Vincenzo Spiteri, 52 anni di Licata; Gabriele Spiteri, 46 anni di Licata, ed anche Giuseppe Cassaro partecipe, in qualità di supervisore dei fratelli Vincenzo e Gabriele Spiteri.

I fratelli sono stati arrestati nell'ambito dell'operazione Assedio. I due erano delegati alle operazioni di vendita delle sostanze stupefacenti in Germania. Salvatore Gueli, Nicola Gueli, Vincenzo e Gabriele Spiteri, erano partecipi al sodalizio, ma anche più che mai operativi in Germania, dove coadiuvavano direttamente con Paolo Rosa e, successivamente, il luogotenente Ivano Martorana, nelle diverse fasi concernenti il reperimento dello stupefacente a vantaggio dell’organizzazione. Anche incaricandosi di trafficarne quota parte in Germania. 

Sono stati stroncati diversi affari illeciti sviluppati tra la Sicilia, il Lazio e la Lombardia, con radici anche fuori dall'Italia: con la Germania, infatti, esisteva un asse per commerciare in droga.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

  • Incidente sulla statale 123, uomo perde controllo dell'auto: estratto dalle lamiere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento