Si chiude l'indagine "Druso", tra i protagonisti anche gli agrigentini del blitz "Assedio"

Sono stati stroncati diversi affari illeciti sviluppati tra la Sicilia, il Lazio e la Lombardia, con radici anche fuori dall'Italia: con la Germania, infatti, esisteva un asse per commerciare in droga

Si è chiusa l’indagine “Druso”. Blitz che ha stroncato il clan Rinzivillo. Nell’inchiesta anche gli agrigentini “protagonisti” del blitz “Assedio”. La Procura della Repubblica di Caltanissetta, con il sostituto procuratore Nadia Caruso, ha chiuso le indagini preliminari dell’inchiesta Druso, che vede ben undici indagati. L’inchiesta, dunque, vede numerosi agrigentini coinvolti.

Salvatore Rinzivillo, Ivano Martorana, Paolo Rosa, tutti di Gela; Riccardo Ferracane, di Catania; Giuseppe Cassaro, 43 anni di Licata; Mario Cassaro, 49 anni di Ravanusa; Nicola Gueli, 37 anni di Licata; Salvatore Gueli, 44 anni di Licata; Vincenzo Spiteri, 52 anni di Licata; Gabriele Spiteri, 46 anni di Licata, ed anche Giuseppe Cassaro partecipe, in qualità di supervisore dei fratelli Vincenzo e Gabriele Spiteri.

I fratelli sono stati arrestati nell'ambito dell'operazione Assedio. I due erano delegati alle operazioni di vendita delle sostanze stupefacenti in Germania. Salvatore Gueli, Nicola Gueli, Vincenzo e Gabriele Spiteri, erano partecipi al sodalizio, ma anche più che mai operativi in Germania, dove coadiuvavano direttamente con Paolo Rosa e, successivamente, il luogotenente Ivano Martorana, nelle diverse fasi concernenti il reperimento dello stupefacente a vantaggio dell’organizzazione. Anche incaricandosi di trafficarne quota parte in Germania. 

Sono stati stroncati diversi affari illeciti sviluppati tra la Sicilia, il Lazio e la Lombardia, con radici anche fuori dall'Italia: con la Germania, infatti, esisteva un asse per commerciare in droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento