Mafia, chiesta sorveglianza speciale: cugino del boss Falsone davanti ai giudici

Giuseppe Puleri, 40 anni, presunto affiliato del clan di Campobello, secondo i pm è socialmente pericoloso

Giuseppe Puleri

Socialmente pericoloso per via dei suoi legami con personaggi della criminalità organizzata e non solo. Secondo i pm della Dda, il quarantenne Giuseppe Puleri - noto anche per essere il cugino del boss Giuseppe Falsone, arrestato in Francia nel 2010, quando era ritenuto il numero due di Cosa Nostra in Sicilia - deve essere sottoposto alla sorveglianza speciale. Il procedimento, in programma ieri mattina davanti ai giudici della sezione Misure di prevenzione, non si è tenuto per l'emergenza Coronavirus che non ha fatto ancora ripartire l'attività giudiziaria a pieno regime.

L'udienza sarà riprogrammata nelle prossime settimane. Al termine del procedimento, in contraddittorio fra accusa e difesa, i giudici decideranno se applicargli il provvedimento restrittivo della libertà personale che sarà, comunque, operativo solo dopo la scarcerazione visto che il campobellese è detenuto al carcere di Voghera per l'accusa di associazione mafiosa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il difensore di Puleri, l'avvocato Angela Porcello, aveva chiesto di potere fornire al tribunale "ampia documentazione finalizzata a smentire la pericolosità sociale" e i giudici avevano disposto un rinvio per consentirne l'acquisizione. L'atto istruttorio doveva essere completato ieri ma c'è stato un rinvio. Il quarantenne è stato arrestato il 19 giugno nell'operazione "Assedio" con l'accusa di avere fatto parte della famiglia mafiosa di Campobello partecipando a riunioni e incontri e alla gestione delle "messe a posto". Domani, peraltro, è previsto il suo interrogatorio, fissato su sua richiesta dopo l'avviso di conclusione delle indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Ritrovata al Villaggio Mosè la 15enne scomparsa da Palermo a metà giugno

  • Sono in arrivo forti temporali: diramata l'allerta meteo "gialla"

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Palma sotto choc per la morte di Marchese, il sindaco: "Siamo sgomenti per il brutale omicidio"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento