"Era a disposizione del capo famiglia", Vito Riggio resta in carcere

Rigettata l’istanza del suo difensore, l’avvocato Calogero Lanzarone, contro la conferma della custodia in carcere decisa dal Gip Ermelinda Mafia

Vito Riggio

Il tribunale della Libertà ha confermato la custodia cautelare in carcere per Vito Riggio, di 46 anni, di Menfi, indagato per associazione mafiosa nell’ambito dell’operazione "Opuntia" e per il quale la Dda di Palermo ha già avanzato al Gup richiesta di rinvio a giudizio.

Vito Riggio chiede la revoca della custodia cautelare 

Rigettata l’istanza del suo difensore, l’avvocato Calogero Lanzarone, contro la conferma della custodia in carcere decisa dal Gip Ermelinda Mafia, al quale il legale si era rivolto con motivazioni che riguardavano anche la scarcerazione, avvenuta alcune settimane fa e decisa sempre dal tribunale della Libertà, di un altro indagato, il medico menfitano Pellegrino Scirica.

La Dda chiede otto rinvii a giudizio 

La difesa di Riggio, con l’avvocato Lanzarone, puntava anche sul fatto che il collaboratore di giustizia Vito Bucceri, di Menfi, "non indica Riggio come componente della famiglia". Per il Gip e adesso per il tribunale della Libertà, invece, Riggio sarebbe stato "a disposizione del capo famiglia" con "una totale adesione ai disvalori propri ed esclusivi dell’intero sodalizio mafioso". E poi, sempre per il Gip, non sono venuti meno gravi indizi di colpevolezza ed esigenze cautelare. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Traffico di migranti, operazione "Barbanera": due indagati in carcere e uno ai domiciliari

  • Cronaca

    Futuro della statale 640 e della Agrigento - Palermo, i sindaci chiedono incontro a Toninelli

  • Cronaca

    "Accusò consiglieri di volere aprire altri centri di accoglienza", assolto militante M5s

  • Cronaca

    "Case in vendita a 1 euro" boom di richieste per Sambuca di Sicilia

I più letti della settimana

  • Incidente fra tre auto sulla Agrigento-Palermo: un morto e tre feriti

  • Si getta in mare per farla finita, 60enne salvata in extremis dai carabinieri

  • "Notti da Far West", sgominata la gang: 4 arresti e 3 divieti di dimora

  • "Torture sessuali al compagno di cella per estorcergli sigarette", a giudizio

  • Cammarata è sotto choc, il sindaco: "La statale 189 è la strada della morte, l'Anas riveda e renda sicuro questo tracciato"

  • Un cane all'ingresso del pronto soccorso, la protesta: "Si rischiano infezioni"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento