"Era a disposizione del capo famiglia", Vito Riggio resta in carcere

Rigettata l’istanza del suo difensore, l’avvocato Calogero Lanzarone, contro la conferma della custodia in carcere decisa dal Gip Ermelinda Mafia

Vito Riggio

Il tribunale della Libertà ha confermato la custodia cautelare in carcere per Vito Riggio, di 46 anni, di Menfi, indagato per associazione mafiosa nell’ambito dell’operazione "Opuntia" e per il quale la Dda di Palermo ha già avanzato al Gup richiesta di rinvio a giudizio.

Vito Riggio chiede la revoca della custodia cautelare 

Rigettata l’istanza del suo difensore, l’avvocato Calogero Lanzarone, contro la conferma della custodia in carcere decisa dal Gip Ermelinda Mafia, al quale il legale si era rivolto con motivazioni che riguardavano anche la scarcerazione, avvenuta alcune settimane fa e decisa sempre dal tribunale della Libertà, di un altro indagato, il medico menfitano Pellegrino Scirica.

La Dda chiede otto rinvii a giudizio 

La difesa di Riggio, con l’avvocato Lanzarone, puntava anche sul fatto che il collaboratore di giustizia Vito Bucceri, di Menfi, "non indica Riggio come componente della famiglia". Per il Gip e adesso per il tribunale della Libertà, invece, Riggio sarebbe stato "a disposizione del capo famiglia" con "una totale adesione ai disvalori propri ed esclusivi dell’intero sodalizio mafioso". E poi, sempre per il Gip, non sono venuti meno gravi indizi di colpevolezza ed esigenze cautelare. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Mafia

    L'inchiesta sulle scommesse on line illegali, il gip: "Schembri a capo di un'associazione ma non ha favorito la 'Ndrangheta"

  • Cronaca

    Spazzatura, topi e degrado a Santa Croce: esplode la protesta dei residenti

  • Cronaca

    Incendiato il Postamat, impossibile ipotizzare un tentato furto: è mistero

  • Licata

    Bivaccano e spaventano con 7 cani i clienti dell'ufficio postale, arrestati

I più letti della settimana

  • Scommesse on line con la regia della mafia, coinvolti quattro agrigentini

  • Due colpi di fucile contro il portone e uno contro la camera da letto: 40enne nel mirino

  • "Fiumi" di cocaina e hashish lungo le vie della movida: nei guai una decina di giovani

  • "Arnone non è stato ascoltato", Sgarbi scrive a Mattarella

  • Scoperta una piantagione di marijuana "fai da te": arrestata un'intera famiglia

  • Maxi scazzottata finisce in farmacia: un ferito e un denunciato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento