Blitz "Icaro", concessi domiciliari a quarantenne di Montallegro

La decisione del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Palermo riguarda Vincenzo Marrella di 42 anni

Vincenzo Marrella

Sono stati concessi i domiciliari a Vincenzo Marrella, 42 anni, di Montallegro, indagato nell'operazione antimafia «Icaro». La decisione è del Gip del tribunale di Palermo.

Pochi giorni fa era stato notificato dalla Procura distrettuale antimafia l'avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di 34 persone indagate nell' ambito dell'operazione. Sedici indagati già arrestati tra Santa Margherita di Belice, Montevago, Ribera, Cattolica Eraclea, Cianciana, Montallegro, Porto Empedocle, Agrigento, Favara; altri 18 sono a piede libero. Sono ritenuti responsabili, a vario titolo, delle ipotesi di reato di associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsioni, riciclaggio, danneggiamenti, detenzione illegale di armi da fuoco e relativo munizionamento, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, rapina aggravata dall' uso delle armi, tentato omicidio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo nuovi dirigenti scolastici, ecco tutti i movimenti in provincia

  • "Stavamo collocando le microspie e ci ha sparato addosso", racconto choc di tre tecnici in incognito

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Ritrovata al Villaggio Mosè la 15enne scomparsa da Palermo a metà giugno

  • Sono in arrivo forti temporali: diramata l'allerta meteo "gialla"

  • Scazzottata con tragedia in via Petrarca, 64enne si accascia al suolo e muore

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento