Blitz "Icaro", concessi domiciliari a quarantenne di Montallegro

La decisione del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Palermo riguarda Vincenzo Marrella di 42 anni

Vincenzo Marrella

Sono stati concessi i domiciliari a Vincenzo Marrella, 42 anni, di Montallegro, indagato nell'operazione antimafia «Icaro». La decisione è del Gip del tribunale di Palermo.

Pochi giorni fa era stato notificato dalla Procura distrettuale antimafia l'avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di 34 persone indagate nell' ambito dell'operazione. Sedici indagati già arrestati tra Santa Margherita di Belice, Montevago, Ribera, Cattolica Eraclea, Cianciana, Montallegro, Porto Empedocle, Agrigento, Favara; altri 18 sono a piede libero. Sono ritenuti responsabili, a vario titolo, delle ipotesi di reato di associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsioni, riciclaggio, danneggiamenti, detenzione illegale di armi da fuoco e relativo munizionamento, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, rapina aggravata dall' uso delle armi, tentato omicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento