Fontana: “L’assessorato ai Beni Culturali sosterrà il progetto della Soprintendenza”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“Un immenso piacere. È una cosa che mi riempie d’orgoglio, in quanto agrigentino – dichiara Vincenzo Fontana, dando notizia che l’assessorato regionale ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana ha completato l’iter che autorizza il finanziamento del progetto, presentato dalla Soprintendenza di Agrigento, allo scopo di valorizzare e diffondere la figura di Luigi Pirandello, del quale ricorre il 150esimo anniversario della nascita, mettendone in risalto opere e vari aspetti della sua vita”.

“Valorizzare la figura di Pirandello – sottolinea – anche attraverso la diffusione di opere inedite, significa lavorare per la tutela di un patrimonio storico, culturale e artistico che nasce nella nostra Terra e mantenere viva la linea letteraria e drammaturgica del genio del Kaos nato il 28 giugno 1867 anche presso le nuove generazioni, che potranno così avvicinarsi alle opere e a conoscere la vita dello scrittore, che ogni siciliano, non soltanto se agrigentino deve conoscere e andarne fiero”.

“Le celebrazioni del 150° anniversario della nascita di Luigi Pirandello – continua – si terranno da giugno fino a ottobre e prevederanno una serie di appuntamenti in tutta l’Isola; in particolare, ad Agrigento, saranno interessati il Museo archeologico Pietro Griffo, la Casa natale di Luigi Pirandello e Villa Genuardi”. Sono previste mostre di pitture, iconografiche-documentarie sulla vita di Pirandello, una mostra fotografica con l’esposizione degli scatti dei maggiori fotografi operanti tra ‘800 e ‘900 del centro agrigentino.

“Un’occasione unica – conclude Fontana – con un susseguirsi di eventi che metteranno in risalto la figura di Pirandello e il nostro splendido territorio che farà da cornice. Un’opportunità che sicuramente tanti siciliani sapranno apprezzare e che farà da ulteriore richiamo per i turisti italiani e stranieri”.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento