"Riesce a farsi prestare 10 mila euro da un 80enne, poi lo minaccia di morte": arrestata

La trentenne, che è stata posta ai domiciliari, dovrà adesso rispondere delle ipotesi di reato di estorsione e circonvenzione di incapaci

Avrebbe avvicinato e impietosito - spiegando che aveva bisogno di soldi - un anziano. Tanto che l'ottantenne avrebbe iniziato, nella speranza di aiutarla, a prestarle dei soldi. Denaro concesso, dall'anziano alla giovane, in più tranche. Quando però, ad un certo punto, l'ottantenne avrebbe iniziato a chiedere la restituzione dei soldi, sarebbero partite - secondo la ricostruzione di investigatori e inquirenti - le minacce. Anche di morte: "la casalinga - scrivono i carabinieri del comando provinciale di Agrigento - avrebbe minacciato l'anziano di farlo 'scomparire'".

E' in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare, firmata dal Gip del tribunale su richiesta della Procura della Repubblica di Sciacca, che una casalinga trentenne di Lucca Sicula: Giuseppina Ventura è stata arrestata dai carabineri della stazione di Lucca Sicula e da quelli della compagnia di Sciacca. Le ipotesi di reato contestate sono: estorsione e circonvenzione di incapace. La donna è stata posta agli arresti domiciliari.

A denunciare quanto stava vivendo, dopo i primi momenti di sconforto e di paura, è stato l'ottantenne vittima della estorsione. La donna - seconda la stima fatta dai carabinieri - avrebbe ottenuto 10 mila euro circa.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Forti raffiche di vento e temporali, la Protezione civile dirama allerta "gialla"

  • Il riscatto e la rinascita, Andrea Mendola: "Non vedevo futuro adesso tutto è cambiato"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento