Viaggi gratis per rifornirsi di carburante? I linosani: "Pronti a consegnare le schede elettorali"

La Regione aveva chiesto ed ottenuto, dalla compagnia marittima, il trasporto gratis dei mezzi e dei conducenti a Lampedusa affinché potessero fare il pieno di benzina. Gli isolani però non ci stanno

Una veduta di Linosa

I linosani non ci stanno. All'annuncio del presidente della Regione, Nello Musumeci, è seguito - sui social - un chiaro messaggio di riprovazione. "La popolazione di Linosa rifiuta, come forma di protesta, le spese dei trasporti per Lampedusa per il rifornimento di benzina. Chi vuole andare a fare benzina a Lampedusa lo farà a proprie spese senza alcuna agevolazione - hanno scritto alcuni linosani - . Lunedí, alle ore 12, tutti al Comune per lasciare le nostre schede elettorali come forma di protesta contro la Regione e lo Stato!". 

Linosa senza carburante da mesi, la Regione: "Viaggi gratis per Lampedusa per i rifornimenti di carburante" 

Linosa è, di fatto, senza carburante dal 23 dicembre scorso. Allora, l'unico distributore dell’isola è stato chiuso perché dovevano essere fatti dei lavori di messa in regola dell'impianto. Questi lavori sarebbero stati ultimati il 12 gennaio e, fra gli isolani, era circolata la voce che passo successivo doveva essere il collaudo da parte del comando provinciale di vigili del fuoco. Nelle scorse settimane, a quanto pare, è arrivato un perito ad effettuare un controllo. Poi, il silenzio. Il distributore era e resta chiuso e questo ha comportato una paralisi nei pochi servizi di Linosa. L'ufficio postale non riesce a distribuire la corrispondenza, né vengono portati alla nave i pacchi. Non ha benzina la guardia medica e quindi il medico ha difficoltà ad effettuare le visite domiciliari, i bambini che vivono fuori paese arrivano a scuola a piedi anche se c'è maltempo, è limitata la circolazione pure dei carabinieri. 

Linosa è senza benzina da 2 mesi, gli abitanti: "Siamo allo stremo, bisogna intervenire"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Il mondo di un agrigentino a Budapest, Gero Miccichè: "Io e la Disney, una grande emozione"

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Cliente preleva allo sportello e si accorge dell'incendio in banca: chiusa piazza per ore

  • Mette in vendita i mobili e le rubano 1.050 euro dal bancomat: ecco la nuova truffa

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento