"Nascondeva in cucina la marijuana", arrestato imbianchino 35enne

La perquisizione è stata fatta dopo che i carabinieri hanno notato due uomini che si stavano scambiando qualcosa. Avvicinatisi hanno bloccato colui che stava provando a disfarsi di un piccolo involucro

Nascondeva nel pensile della cucina, in mezzo ai generi alimentari, 135 grammi di marijuana. I carabinieri della sezione Operativa di Licata hanno arrestato, ieri, un licatese di 35 anni che era stato sorpreso a spacciare marijuana ad un coetaneo, nel centro storico della città.

La pattuglia della sezione Operativa di Licata, ben mimetizzata fra i passanti, ha notato due uomini, in posizione defilata, che si stavano scambiando qualcosa. I militari hanno deciso di avvicinarsi e poco dopo sono riusciti a bloccare uno dei due che stava provando a disfarsi di un piccolo involucro contenente marijuana. Fallito - così almeno è stato ritenuto dai carabiniieri - il tentativo di vendere la "roba" all’acquirente. I carabinieri hanno deciso di proseguire la ricerca e si sono spostati a casa dell’uomo: un imbianchino licatese di 35 anni. Dal pensile della cucina, nascosti fra i generi alimentari, sono saltati fuori - stando alla ricostruzione ufficiale del comando provinciale dell'Arma - altri 135 grammi di marijuana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 35enne è stato arrestato per l'ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio. Su disposizione del sostituto procuratore di turno, l'uomo è stato posto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. La droga, che avrebbe fruttato all’operaio più di 500 euro, sarà analizzata e poi distrutta.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Bonus vacanze, servirà una "identità digitale" ... e in tanti devono ancora richiederla

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

  • Nuovo focolaio da Coronavirus? Firetto sbotta: "Agrigento è Covid free da almeno 2 mesi"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento