Picchia la moglie per sei anni, il giudice gli vieta di avvicinarsi e fa mettere il braccialetto elettronico

Un 47enne, dal 2014, avrebbe ripetutamente maltrattato la donna violando pure gli obblighi di assistenza familiare

I poliziotti del commissariato di Licata hanno sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima, con applicazione del braccialetto elettronico di controllo a distanza, 47enne accusato di maltrattamenti, lesioni aggravate e violazione degli obblighi di assistenza familiare.

L'uomo, dal 2014, avrebbe ripetutamente picchiato e vessato la moglie. Il giudice, adesso, gli ha imposto di tenersi distante almeno 500 metri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • L'incidente di Canicattì, le ferite erano così gravi da uccidere la 35enne?

  • Anziano si fa masturbare in strada: nuovo caso di atti osceni in luogo pubblico

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento