Ha avuto contatti con un compaesano positivo al Covid-19, muore 57enne posto in "quarantena": è mistero

Le cause del decesso dell'uomo non sembrerebbero essere, almeno per il momento, chiare. Aveva fatto un viaggio di rientro a Licata con il 52enne ricoverato in Rianimazione al "Sant'Elia" di Caltanissetta

Un panorama di Licata (foto Provincia regionale Agrigento)

Un 57enne di Licata, posto in stato di quarantena poiché aveva avuto contatti diretti con un compaesano 52enne risultato positivo al Covid-19, è stato trovato privo di vita all'interno della sua abitazione. A chiamare, stamani, la polizia di Stato, gli agenti del commissariato di Licata nello specifico, sarebbe stato un familiare del 57enne. 

Emergenza Coronavirus: tampone positivo per il 52enne soccorso anche dai vigili del fuoco

L'uomo deceduto, pare, che avesse fatto un viaggio di rientro a Licata in compagnia del compaesano 52enne.

L'esito dei tamponi non lascia dubbi: c'è il terzo contagio da Coronavirus a Licata e il ventesimo a Sciacca

Nei giorni scorsi, il licatese di 52 anni venne soccorso oltre che da un'autoambulanza del 118 anche dai vigili del fuoco. Stava male, molto male, ed è stato portato all'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta dove è stato ricoverato in Rianimazione. Poche ore dopo il suo ricovero, è arrivata la certezza - con l'esito positivo di un tampone - che era affetto da Coronavirus. L'uomo è ancora ricoverato nella struttura ospedaliera Nissena.

Emergenza Coronavirus: tampone positivo anche a Licata, in "quarantena" una donna e la sua famiglia

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come da protocollo, tutti coloro che erano stati in contatto con il 52enne sono stati posti in insolamento. Fra questi, anche il cinquantasettenne che, stamani, è stato trovato privo di vita. Non c'è naturalmente nessuna certezza, né smentita, all'idea che è subito - forse anche inevitabilmente visto il momento di epidemia mondiale - balneata in mente ai licatesi: ossia il Coronavirus. L'uomo - questo è un dato di fatto - era in "quarantena" domiciliare visto i contatti con una persona risultata positiva al Covid-19. Potrebbe però anche aver perso la vita per un improvviso malore. Al momento, le cause della morte del 57enne licatese non sono affatto chiare. Appare scontato che servirà provare a fare chiarezza e a mettere dei punti fermi sulla disgrazia.   

Coronavirus, aumentano i contagi: +2 per la Regione, ma la curva epidemiologica è in continua salita

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • L'omicidio di Furci Siculo, l'assassino di Lorena ai carabinieri: "Non so perché l'ho fatto"

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento