L'"assalto" alla Sicilia annunciato da De Luca, scattano accertamenti pure a Licata

Il vice sindaco Antonio Montana assicura provvedimenti dopo l'arrivo in città di un gruppo di persone che ha traghettato

Il vice sindaco Antonio Montana

Scattano accertamenti a Licata dopo la denuncia del sindaco di Messina, Cateno De Luca, in merito al presunto “assalto” alla Sicilia, scattato a ridosso dei nuovi provvedimenti restrittivi legati all’emergenza Coronavirus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Anche noi abbiamo visto – dice Montana – il video del sindaco di Messina Cateno De Luca e ci siamo subito messi in moto per capire chi sono e da dove vengono i soggetti diretti da Messina a Licata. Abbiamo contattato direttamente il sindaco De Luca, per tramite di suoi familiari, e nel frattempo abbiamo preallertato le forze dell’ordine locali perché individuino la macchina e si assicurino che i soggetti una volta identificati vengano messi in quarantena”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Covid-19, piccolo ma costante aumento di contagi: l'Agrigentino è arrivato a 57 tamponi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento