Concerto neomelodico abusivo per l'inaugurazione di una barberia: denunciati

Non sono state rispettate le normative per i pubblici spettacoli e le prescrizioni a tutela dell'incolumità pubblica e per accensioni ed esplosioni pericolose

(foto ARCHIVIO)

Concerto abusivo, per l'inaugurazione di una barberia, di un cantante neomelodico. Sarebbe accaduto tutto lo scorso 2 marzo, nel centro cittadino di Licata. Ieri, i poliziotti del commissariato cittadino hanno denunciato sia gli organizzatori che il cantante neomelodico. 

"Le indagini dei poliziotti del commissariato di pubblica sicurezza di Licata hanno permesso d'accertare - è stato ufficialmente ricostruito dalla Questura di Agrigento - che la sera del 2 marzo, in occasione di quella che avrebbe dovuto essere una inaugurazione di una barberia, si era svolto un vero e proprio concerto abusivo, in palese violazione e spregio di qualsiasi normativa che regola l’effettuazione di pubblici spettacoli. Senza alcuna autorizzazione, erano stati  installati alcuni gazebo sulla carreggiata stradale, a custodia di impianti sonori professionali, e si era registrato - prosegue la Questura - l’assembramento di diverse centinaia di persone che avevano assistito all’evento conclusosi con l’accensione di fuochi pirotecnici". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le denunce alla Procura sono state formalizzate per svolgimento di pubblico spettacolo senza osservare le prescrizioni a tutela dell'incolumità pubblica e per accensioni ed esplosioni pericolose.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento