Cadavere sugli scogli a Licata, è "giallo" sull'identità: aperta un'inchiesta

La salma è stata portata all'obitorio dell'ospedale "San Giacomo d'Altopasso" dove verrà sottoposta ad autopsia. Potrebbe trattarsi di uno dei tanti migranti morti durante una delle traversate della speranza?

(foto ARCHIVIO)

Il cadavere di un uomo, forse un giovane, è stato ritrovato e recuperato sugli scogli di una piccola spiaggia di Licata. A mobilitarsi per il recupero della salma sono stati i poliziotti del commissariato cittadino. Il corpo, pare irriconoscibile, è stato portato all’obitorio dell’ospedale “San Giacomo d’Altopsasso” dove – quando il sostituto procuratore di turno, titolare del fascicolo d’inchiesta immediatamente aperto, disporrà l’esame – verrà sottoposto ad autopsia.

L’ispezione dovrebbe riuscire a chiarire come l’uomo sia morto, per quanto tempo grosso modo è rimasto in acqua, e se è o meno un extracomunitario. Ieri, investigatori e inquirenti non avevano in mano alcun elemento certo. Una sorta di “giallo”, dunque, quello che s’è registrato a Licata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Potrebbe trattarsi di uno dei tanti migranti morti durante una delle traversate della speranza. Ma non è però detto. L’autopsia dovrebbe riuscire a chiarire anche questo. I poliziotti del commissariato di Licata, come prima cosa si sono sincerati sulle denunce di scomparsa presentate in tutta la provincia, ma non soltanto. Un passaggio investigativo di rito, indispensabile per avere, e fin da subito, un quadro chiaro. L’ipotesi privilegiata – ma non confermata – è quel cadavere sia di uno dei tanti migranti morti durante il viaggio verso le coste siciliane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato con la febbre a 40 e sospetti sintomi di Covid-19, attesa per il tampone

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • Anziano muore in casa propria, aveva febbre alta e tosse: sospetto Covid-19? Avviate le verifiche

  • Covid-19, piccolo ma costante aumento di contagi: l'Agrigentino è arrivato a 57 tamponi positivi

  • Coronavirus, sabato di "follia" a Porto Empedocle: "ressa" davanti al supermercato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento