Auto investe un ciclomotore e scappa: due 17enni feriti, denunciato automobilista "pirata"

Uno dei due minorenni, in prognosi riservata sulla vita, è stato trasferito a Villa Sofia. I carabinieri sono riusciti a rintracciare il 30enne che era alla guida della Fiat Stilo

Uno è in prognosi riservata sulla vita ed è stato trasferito all’ospedale Villa Sofia di Palermo. All’altro, i medici dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso hanno diagnosticato traumi e ferite guaribili in circa 30 giorni se non ci saranno complicazioni. Due i diciassettenni, entrambi di Licata, rimasti gravemente feriti nell’incidente stradale che si è verificato in via Delle Alpi. Un trentenne, sempre di Licata, alla guida della Fiat Stilo che s’è allontanata subito dopo l’impatto con lo scooter, è stato invece denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. I carabinieri, che sono riusciti a rintracciarlo praticamente subito dopo, gli hanno contestato, infatti, la fuga dopo incidente stradale con feriti.

E’ accaduto tutto durante la notte fra domenica e ieri. Il ciclomotore, con a bordo i due minorenni, sarebbe stato colpito – stando a quanto ieri è stato ufficialmente ricostruito dai carabinieri del comando provinciale di Agrigento – dalla Fiat Stilo che s’è allontanata. Il conducente non si sarebbe, infatti, fermato per prestare i necessari soccorsi. I militari dell’Arma di Licata hanno immediatamente soccorso i due giovanissimi, mentre altre pattuglie si sono messi alla ricerca dell’utilitaria. E l’auto “pirata”, poco dopo, è stata bloccata: alla guida vi sarebbe stato il trentenne, il giovane che è stato denunciato alla Procura di Agrigento. I due ragazzi, nel frattempo, sono stati trasferiti in ospedale e per uno, il ferito più grave, è stato disposto – a causa del politrauma riportato - il trasferimento all’ospedale Villa Sofia di Palermo. I medici hanno mantenuto riservata la prognosi sulla vita. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • Incidente sulla statale 123, uomo perde controllo dell'auto: estratto dalle lamiere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento