Legalità e lotta alla mafia, la polizia incontra gli studenti del liceo Politi

Le forze dell’ordine vicine al mondo della scuola per prevenire anche abuso di alcol, spaccio e bullismo. In calendario anche appuntamenti in altri istituti scolastici

Un momento dell'incontro

Favorire la cultura della legalità e contrastare la mentalità mafiosa. Gli agenti della polizia scendono in campo tra gli studenti con dibattiti ed incontri. 

Questa mattina la polizia ha incontrato gli alunni e i docenti del liceo scientifico e delle scienze umane Politi. L’appuntamento, concordato tra il questore di Agrigento Maurizio Auriemma e l’autorità scolastica provinciale, fa seguito agli altri incontri già effettuati con gli studenti del liceo scientifico Leonardo e il liceo classico Empedocle. 

Questa mattina, tra gli altri, era presente anche il dirigente della divisione polizia anticrimine della Questura, primo dirigente della polizia, Alessandro Milazzo. Affrontati i temi della necessità di contrastare mentalità mafiose e rafforzare la cultura della legalità. 

Si è parklato, tra l’altro, di prevenzione all’uso e all’abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti, il contrasto al bullismo alla luce delle recenti novità normative in materia di cyber bullismo e il rispetto del codice della strada per prevenire gli incidenti stradali, argomento a cui ha contribuito personale della sezione polizia stradale. 

Alla mattinata ha preso parte anche il personale dell’Asp di Agrigento che si è soffermato sugli aspetti psicologici connessi all’uso delle droghe. 

È stata anche illustrata la nuova applicazione Youpol, dove i giovani possono segnalare, anche in forma anonima, episodi di spaccio di sostanze stupefacenti e bullismo. 

Sono in calendario nei prossimi giorni ulteriori incontri presso altri istituti scolastici della provincia nel corso dei quali la polizia fornirà agli studenti altre tematiche sul principio di legalità, nell’ambito del principio di prossimità e di vicinanza alla società civile ed al mondo scolastico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • La "fabbrica" dei falsi invalidi, ispettore della Digos: "Non c'era una sola banda ma erano due"

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento