Manutenzione delle scuole, Ribera può festeggiare: ok al finanziamento

I lavori inizieranno in tempi brevi, soddisfatto il sindaco Carmelo Pace

Buone notizie per due scuole di Ribera. Il sindaco Carmelo Pace, tramite una nota stampa, ha espresso soddisfazione per avere ottenuto un finanziamento di 1.727.000 euro per ristrutturare alcune scuole di Ribera.

Le somme finanziate serviranno per effettuare lavori di ristrutturazione e manutenzione straordinaria della scuola elementare e dell’infanzia di via Imbornone, per un importo complessivo di 1.172.000,00. Mentre, la restante somma di 555mila euro servirà per effettuare la ristrutturazione, l’adeguamento degli impianti elettrici e il rifacimento dell’ antincendio dell’istituto scolastico di via Mosca. I lavori che avranno inizio in tempi brevi.

"Sentiamo il dovere – affermano l’assessore ai Lavori Pubblici Nicola Inglese e l'assessore alla Pubblica Istruzione Mimmo Aquè - di ringraziare i dipendenti dell’ufficio tecnico che hanno effettuato tutte le procedure richieste, con tempestività e competenza".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Due colpi di fucile contro il portone e uno contro la camera da letto: 40enne nel mirino

  • Cronaca

    Assenteismo, decisa assoluzione per ventuno impiegati

  • Cronaca

    "Rapina con pestaggio e riscatto", la Corte di appello annulla tre condanne

  • Cronaca

    Due case rischiano di crollare, sgomberate due famiglie

I più letti della settimana

  • Temporali e forte vento, si temono nuove esondazioni: è allerta "arancione"

  • L'incubo statale Agrigento-Palermo: ecco dove resta chiusa e tutte le deviazioni

  • "Ho perso il telefonino e mio padre mi ha dato pugni e calci", racconto choc di un bimbo di 5 anni

  • Commerciante agrigentino sommerso dai debiti, applicata la legge "salva suicidi"

  • Scommesse on line con la regia della mafia, coinvolti quattro agrigentini

  • Pericolo caduta massi sulla strada, chiusa la statale "Delle Solfare"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento