Il rampollo di casa Agnelli, Lapo Elkann: "Lampedusa lasciata sola, è vergognoso"

L'imprenditore è stato intervistato a Palermo dove è testimone per la firma di un protocollo tra la Fondazione Laos e la Croce Rossa siciliana

Lapo Elkann

Il naufragio di Lampedusa, strage dove sono morte 13 persone, ha scosso il rampollo di casa Agnelli, Lapo Elkann.  L’imprenditore ospite di un evento a Palermo, ha risposto alle domande dei giornalisti. 

“Strage a Lampedusa? E’ vergognoso che l’isola sia lasciata da sola. Nessun politico – ha detto Elkann – è stato presente nei momenti difficili. Lo trovo vergnoso che a Lampedusa non fossero presenti le istituzioni. Migranti? La parola non mi piace, preferisco nuovi italiani.  Ricordo bene quando gli italiani andarono in America, eravamo migranti anche noi”.

Elkann dice la sua anche sull'operato, dell'ormai ex ministro, Matteo Salvini.  "No, non mi piace il suo comportamento sul tema dei migranti lo reputo dissolutivo e non costruttivo”. La risposta di Salvini non si è fatta attendere. “Elkann? Da lui risposte stupefacenti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento