Il caso "Sea Watch 3", la Corte di Strasburgo "richiama" il Governo

La Corte base ai suoi regolamenti può chiedere all'Italia di adottare quelle che vengono definite "misure urgenti" e che "servono ad impedire serie e irrimediabili violazioni dei diritti umani"

La Corte di Strasburgo ha reso noto - secondo quanto riporta l'Ansa - di aver ricevuto una richiesta di "misure provvisorie" da parte della Sea Watch 3 per chiedere all'Italia di consentire lo sbarco dei migranti. La Corte ha rivolto una serie di domande sia alla Sea Watch 3 che al governo italiano. Questi ultimi
dovranno rispondere entro oggi pomeriggio.

Sea Watch3, il portavoce: "Non sappiamo per quanto ancora possiamo continuare"

La Corte in base ai suoi regolamenti può chiedere all'Italia di adottare quelle che vengono definite "misure urgenti" e che "servono ad impedire serie e irrimediabili violazioni dei diritti umani".

Evacuato un altro migrante per problemi di salute

"Il ricorso alla Corte di Strasburgo per chiedere al'Italia di consentire lo sbarco dei 42 migranti a bordo della Sea Watch non è stato fatto dalla ong tedesca ma dai singoli individui presenti a bordo". Lo precisa, secondo quanto riporta l'Ansa, Giorgia Linardi, portavoce del'organizzazione umanitaria.

"Loro - spiega Linardi - hanno il diritto di adire i propri diritti umani alla Corte europea. In particolare - sottolinea -  il ricorso è stato fatto in riferimento all'articolo 3 che descrive quello a bordo come un trattamento inumano e degradante. Si chiede quindi alla Corte di indicare all'Italia delle misure che possano in qualche modo ridurre le sofferenze cui le persone sono costrette in questo momento, nell'interesse della tutela della loro dignità".

Potrebbe interessarti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

  • La ricetta dei panini di San Calò

  • Come organizzare la grigliata perfetta. Ecco cosa serve per una serata attorno alla brace

I più letti della settimana

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • "Una collega mi disse che ero stata puntata, così iniziò il mio incubo": donna accusa direttore di stalking

  • Forza posto di blocco, auto inseguita e fermata: è mistero sui motivi della fuga

  • Si contendono la location: scoppia una maxi lite fra i "paninari" di San Leone

  • I documenti obbligatori da tenere in auto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento