"Commise una rapina ad Imperia": arrestato tunisino sbarcato a Lampedusa

Il ventitreenne era approdato, assieme ad altre 19 persone, appena poche ore prima. Le procedure di identificazione hanno permesso, ai poliziotti della Squadra Mobile, d'appurare che sul suo conto c'era il provvedimento cautelare

L'ingresso della Questura di Agrigento

Era tornato in Italia, a Lampedusa nello specifico. Su di lui gravava però un'ordinanza di custodia cautelare perché ritenuto responsabile di rapina. Un provvedimento emesso dall'ufficio del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Imperia. Ad arrestarlo - eseguendo l'ordinanza di custodia cautelare in carcere - sono stati, ieri, i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento.

Secondo sbarco "fantasma" in 24 ore: bloccati immigrati 

Il provvedimento dell'autorità giudiziaria ligure risaliva al primo agosto dello scorso anno. Chawki Benammar, tunisino di 23 anni, è stato ritenuto responsabile del reato di rapina. L’immigrato è sbarcato - assieme ad altre 19 persone - a Lampedusa nella notte del 30 aprile. Le procedure di identificazione hanno permesso, appunto, ai poliziotti della Squadra Mobile d'appurare che sul suo conto c'era il provvedimento cautelare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro: si ribalta il trattore e muore un 53enne

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Il mondo di un agrigentino a Budapest, Gero Miccichè: "Io e la Disney, una grande emozione"

  • Morta di malaria a 44 anni dopo una vacanza in Nigeria

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Cliente preleva allo sportello e si accorge dell'incendio in banca: chiusa piazza per ore

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento