Processo alla cricca di Lampedusa, testi continuano a disertare

Nuovi provvedimenti del tribunale che dispone numerosi accompagnamenti coatti

Bernardino De Rubeis

All’udienza precedente una ventina di testi citati dalla difesa dell’ex sindaco Bernardino De Rubeis non si sono presentati e i collegio di giudici della seconda sezione penale aveva preso duri provvedimenti facendo scattare sanzioni, diffide e accompagnamenti coatti con le forze dell’ordine. Ieri la scena si è ripetuta con un’altra quindicina di assenze ingiustificate.

"Tangentopoli lampedusana", una ventina di testi non si presentano

Il processo alla cosiddetta cricca di Lampedusa, che avrebbe agito fra il 2008 e il 2011, nel periodo in cui De Rubeis era a capo dell’amministrazione, subisce una frenata dopo un lunghissimo dibattimento scandito con udienze straordinarie ogni settimana. Ieri il presidente del collegio Giuseppe Miceli (a latere Enzo Ricotta e Rosanna Croce) ha letto un’ordinanza con la quale impone ai difensori di citare i testi “con raccomandata di un giorno” e a mezzo ufficiale giudiziario. Raffica di accompagnamenti coatti per chi non si è presentato e fissazioni di due udienze con attività già programmata per tentare di concludere un dibattimento dove molti reati sono prescritti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questa fase si stanno sentendo i testi citati, oltre che dalla difesa di De Rubeis (affidata all’avvocato Enzo Caponnetto), dell’ex dirigente dell’Ufficio tecnico Giuseppe Gabriele e dell’ex consulente dell’ente Gioacchino Giancone, difesi dagli avvocati Ignazio Valenza e Giuseppe Lauricella. Gabriele e Giancone, secondo l’accusa rappresentata dal pubblico ministero Salvatore Vella, sarebbero stati i principali componenti della cricca che avrebbe gestito appalti e lavori pubblici in maniera illegittima in cambio di tangenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento